Studio Teologico di Vicenza

«Tu ascoltami e io ti insegnerò la sapienza» (Giob 33,33)

Il Seminario Vescovile di Vicenza è stato eretto nell’anno 1566 dal vescovo di Vicenza Matteo Priuli (1565-1579). Già nello stesso anno si apriva la scuola per la formazione del clero, affidando l’insegnamento ai padri Somaschi. Nell’anno 1584 il vescovo Michele Priuli (1579-1603) attrezzava il nuovo Seminario di una prima piccola biblioteca e incaricava alcuni preti del clero diocesano per l’insegnamento delle diverse discipline. Lo studio all’interno del Seminario è sempre stato oggetto di cura particolare. Il vescovo card. Antonio Marino Priuli (1738-1767) si occupò con premura del Seminario, che rinnovò con zelo, arrivando a gareggiare – sia sotto il profilo morale che culturale – con il Seminario padovano. Lo stesso vescovo acquistò la biblioteca del palazzo del doge Marco Foscarini di Venezia per il Seminario.  Nell’anno 1854 (4 novembre) il vescovo Giovanni Giuseppe Cappellari (1832-1860) inaugurava il nuovo edificio del Seminario, mentre nel 1857 veniva attuato l’ampliamento della biblioteca. Nel secolo XIX il Seminario di Vicenza si distinse per qualità di insegnamento e preparazione degli insegnanti. Nel sec. XX, anche per l’interesse notevole di qualche vescovo diocesano (in particolare Ferdinando Rodolfi: 1911-1943), l’insegnamento e lo studio furono curati e sostenuti. Dopo il Concilio Vaticano II, grazie all’opera del vescovo mons. Arnoldo Onisto (1971-1988), lo Studio Teologico del Seminario venne rinnovato sia per quel che riguarda il corpo docente, sia per l’impostazione teologica, in conformità alle indicazioni conciliari.

 

Il vescovo mons. Arnoldo Onisto, che aveva fatto proprie le istanze del Collegio Docenti, richiese l’affiliazione alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale. La “Conventio” tra la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale e lo Studio Teologico del Seminario Vescovile di Vicenza venne firmata il 12 dicembre 1973. Il primo Decreto di affiliazione per un quadriennio della Sacra Congregazione per l’Educazione Cattolica è stato del 12.03.1974 (prot. n. 58/74); seguito da un altro Decreto di affiliazione per un quadriennio del 24.01.1981 (S. Congregazione per l’Educazione Cattolica prot. n. 58/74). Dopo un terzo Decreto di affiliazione per un ulteriore quadriennio del 24.01.1985 (prot. n. 58/74), ci fu il Decreto di affiliazione per un decennio (S. Congregazione per l’Educazione Cattolica, 24.01.1989, prot. n. 58/74/24). L’ultimo Decreto di affiliazione per un decennio è stato del 19.06.1999 (Congregazione per l’Educazione Cattolica prot. n. 58/74/28). Lo Studio Teologico del Seminario Vescovile di Vicenza è stato retto pertanto dagli statuti della stessa Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, relativi alle sedi affiliate, nonché dalle norme emanate dalla Sede Apostolica e dalla Conferenza Episcopale Italiana.

 

Il 20 giugno 2005 con decreto della Congregazione per l’Educazione Cattolica è stata eretta la nuova Facoltà Teologica del Triveneto con sede in Padova, cui è stata riconosciuta la personalità giuridica dallo Stato Italiano (Decreto del Ministro dell’Interno on. Pisanu – D.C.A.C. fascicolo n. 5399/PD). L’Istituto Teologico del Seminario Vescovile di Vicenza (ITA) ha fatto richiesta di affiliazione alla nuova Facoltà Teologica del Triveneto. La Congregazione per l’Educazione Cattolica ha riconosciuto l’affiliazione alla Facoltà Teologica del Triveneto per un decennio in data 15 marzo 2006 (prot. n. 360/2006).