Il freddo e l’alzataccia non ci ha certo fermati, anzi, visto che quest’anno per noi era un anno speciale siamo partiti presto in treno per arrivare puntuali all’appuntamento in cattedrale a Vicenza. Il viaggio ci ha aiutati a prepararci a questo importante evento dove tutti erano consapevoli di far parte di un gruppo che durante l’anno si prepara e dona il suo tempo per servire durante le celebrazioni cercando di impegnarsi perché tutto risulti curato sin nei minimi particolari.

Per questo sicuramente dobbiamo ringraziare i nostri “capi ministranti” che nella nostra parrocchia sono particolarmente numerosi e attivi. Basti pensare che il giorno di Natale hanno senza problemi indossato la veste e servito durante la messa.

Loro sicuramente sono un punto d forza che speriamo possa, in questo momento particolare, dove non è più così automatico intraprendere questo servizio, aiutare molti di noi a rendersi disponibili con entusiasmo.

Il ritrovarsi insieme, condividendo esperienze così significative apre a tutti la possibilità di stare insieme per servire Gesù all’altare.

E’ stata una giornata davvero speciale, che ci è rimasta nel cuore, non solo per aver ricevuto la “lampada del servizio” ma anche per aver visto tutti questi gruppi riuniti insieme, felici di servire e donare parte del loro tempo.

Il nostro impegno per questo 2020 è di integrare il gruppo con nuovi ministranti facendo capire loro l’importanza della loro presenza.

a nome dei Ministranti dell’U.P
Ilaria, gli animatori e i Ministranti di S. Cuore di Schio