PRONTI, VIA... domenica 19 novembre è stata una partenza alla grande con i Chiamati per Nome.

Grande era l'attesa quel giorno, per capire quanti ragazzi sarebbero arrivati in Seminario ad iniziare questa nuova avventura in compagnia di altri amici e, soprattutto, in compagnia di Gesù.

Al momento della preghiera iniziale, alle 9.45 nella chiesa del Seminario, c'erano 30 ragazzi dalla 4ª elementare alla 3ª media, con le rispettive famiglie che hanno condiviso questo momento iniziale con i loro figli.

La diocesi era ben rappresentata: un gruppetto significativo di ragazzi è arrivato dalla "piccola" Cereda, come un secondo gruppo da Monticello Conte Otto e altri da Facca e Fontaniva.

Il viaggio è continuato, inoltre, con ragazzi che sono venuti in Seminario da Lonigo e Grantorto, da Arzignano e San Giuseppe di Cassola, da Marostica e Castegnero e molti molti altri... 

E' stato proprio un bel cominciare e, subito, dopo aver salutato i genitori, abbiamo iniziato le attività, distinti per età: la 4ª-5ª elementare, i più piccoli, hanno lavorato per conto proprio, mentre le medie si sono ritrovate a loro volta insieme.

L'entusiasmo, il desiderio di conoscere amici nuovi, tanti giochi divertenti, attività che hanno fatto conoscere Gesù..., sono soltanto alcuni degli ingredienti, che hanno lasciato nel cuore dei ragazzi un ricordo di una giornata bellissima.

Come detto sono state varie le proposte che hanno completato quella giornata, di attività vocazionale, di gioia, di amicizia...; il tutto, impreziosito, da un meraviglioso pranzo condiviso insieme con i ragazzi, dove il nostro cuoco Stefano si è superato in ogni piatto.

Con queste semplici righe, vi lasciamo un po' di acquolina in bocca e vi invitiamo al prossimo incontro previsto per domenica 17 dicembre alle 9.30 qui in Seminario.

Per info, chiama lo 0444/501177... e, soprattutto, ti aspettiamo, perché il divertimento è assicurato.

                                                                                                                                                           Gli educatori del Seminario