Convivialità, condivisione, fraternità, gioia… sono solo alcuni ingredienti del Pranzo di Natale che i preti del Seminario (e non solo) hanno vissuto assieme al Vescovo Beniamino.

È sempre un momento atteso che ci vede tutti insieme: educatori del Maggiore, del Minore, del Mandorlo, i preti della parrocchia di Araceli, i nostri amici e vicini di casa, i frati Minori del Convento di Santa Lucia, il vicario generale e qualche altro prete rimasto caro al Seminario, che ritorna sempre volentieri in questa occasione di festa, in prossimità del Natale del Signore.

E, inoltre, sabato 23 dicembre scorso, oltre ad essere il nostro tradizionale Pranzo di Natale, è stata festa doppia, per la felice coincidenza del compleanno di don Pierangelo Ruaro.

E sulle ali di queste molte ricorrenze, il nostro amatissimo poeta don Giovanni Costantini, poco prima del dolce, ci ha offerto alcuni versi in meditazione del Santo Natale, con la sua originale e inimitabile passione poetica.

Infine a tutti noi, il Vescovo Beniamino nell’augurare un Santo Natale, ha colto l’occasione per condividere alcune testimonianze di persone, legate al mondo del lavoro, che ha ascoltato e interrogato molto in questo tempo, i quali racconti di vita, hanno ispirato la sua lettera di Natale 2017 “Al lavoro nel Presepe del vita”.

Grazie, o Signore, del nostro ministero che in questi anni ci chiami a vivere qui in Seminario.

Grazie, o Signore, della bella fraternità che diventa testimonianza gioiosa e vocazionale, la quale fa bene a ciascuno di noi e si trasforma in segno efficace e bello per tutta la nostra diocesi.

Grazie, o Signore, per gli orizzonti di speranza che quest’anno (e confidiamo e preghiamo anche nei prossimi) il nostro amato Seminario ci fa cogliere dai ragazzi delle medie del Cammino vocazionale Davide, passando per la Comunità Giovanile delle Superiori, continuando con la Comunità di Teologia e arrivando alla dolce nota della Comunità del Mandorlo.

Aiutaci, o Dio, a coltivare sempre questa gioia e passione del cuore, prima nostra testimonianza efficace e vera verso tutti i seminaristi e le loro famiglie.

Care Famiglie, cari ragazzi e giovani seminaristi, vi auguriamo da questa speciale casa un Santo e Buon Natale a tutti voi…

                                                                                                                                                                            I Preti del Seminario