Il 27 dicembre, nel bel mezzo delle vacanze natalizie, “sveglia all’alba” per tutti i ministranti della diocesi. Anche i ragazzi dell’unità pastorale di Camisano – Santa Maria – Rampazzo, prese le vesti bianche, sono partiti verso Vicenza.

La giornata, alle nostre latitudini, era grigia, fredda e nebbiosa, ma nonostante questo, dai volti assonnati dei ragazzi, traspariva la luminosa gioia di partecipare a un atteso appuntamento annuale: il Convegno diocesano dei ministranti, vale a dire l’incontro, giunto quest’anno alla 43° edizione, di tutti i ministranti della Diocesi con il nostro vescovo Beniamino che in questa occasione si dedica tutto ai ministranti, dimostrando sempre grande affetto e rinnovando l’invito a cercare continuamente l’amicizia con Gesù. 

Alla fine della S. Messa in Cattedrale, l’attesa proclamazione del gruppo ministranti vincitore della Lampada del Servizio, premio simbolico per il gruppo che nel corso dell’anno si è distinto per partecipazione e impegno. I ragazzi dell’unità pastorale di Camisano – Santa Maria – Rampazzo hanno accolto con un grido di gioia la notizia dell’assegnazione della Lampada che, più che essere motivo di vanto, è stimolo per maggiore impegno nel servizio all’altare e verso gli altri. 

Durante la Santa Messa vespertina di sabato 5 gennaio la Lampada del Servizio è stata accolta in chiesa a Camisano e presentata alla comunità cristiana alla presenza di tutti i ministranti dell’unità pastorale. I ragazzi sono entrati in chiesa portando in processione solenne la lampada accesa; i nuovi ministranti, senza veste bianca, hanno percorso emozionati la navata centrale, accompagnati per mano dai ministranti più grandi e si sono fermati ai piedi dell’altare, dove hanno vissuto un momento toccante: i ragazzi in procinto di uscire dal servizio hanno consegnato le vesti ai nuovi piccoli ministranti e li hanno aiutati ad indossarle. In questo passaggio di consegne le nuove leve sono state presentate alla comunità e i ragazzi più grandi sono stati ringraziati per il servizio svolto. Ora la lampada verrà accesa ogni volta che sull’altare ci sarà almeno un ministrante. 

Il gruppo della nostra unità pastorale conta una quarantina di ministranti, tra elementari e medie; nella preparazione al servizio sono seguiti dal diacono, don Loris, e da un gruppo di mamme nella parte più strettamente organizzativa e di mantenimento dei contatti. Una bella squadra insomma, aperta all’arrivo di nuovi ragazzi e di nuovi adulti!

 

don Loris Faggioni e le mamme del gruppo ministranti