I giovanissimi della IV tappa di Schio sono venuti a trovarci al Mandorlo insieme a don Manuel, Chiara e Alessandra, le loro animatrici. Lasciamo loro la parola per raccontare la serata. Grazie! Alla prossima… Il Mandorlo

Siamo la quarta tappa dell’ACG dell’unità pastorale Schio est. Il nostro percorso di quest’anno è incentrato sulle scelte, quindi stiamo incontrando persone e realtà che ci immergono nelle loro scelte di vita. Uno di questi incontri ci ha portato a conoscere il Mandorlo di Vicenza che attualmente ospita tre giovani ragazzi, Alex, Filippo e Simone con Don Andrea Dani, che ci sentiamo di definire il custode della nostra magnifica esperienza.

Siamo stati accolti come degli amici che non si vedono da tanto tempo e le distanze tra noi si sono ridotte dopo pochi minuti. All’inizio della serata ci siamo posti un interrogativo ossia come possiamo rappresentare la nostra fede in questo momento della nostra vita. Carichi di questo quesito al quale abbiamo cercato di dare risposta, aiutati da alcuni oggetti, siamo stati accompagnati dalle parole di Don Andrea, che ci ha stupito lasciandoci muti ma con tanti pensieri su quale tipo di persona vogliamo essere. Decidere o scegliere? Qual è la differenza? Riusciamo a decidere per noi stessi? Forse sì, ma probabilmente la cosa più giusta è scegliere, in modo da accogliere pienamente e con tutti noi stessi quello che abbiamo davanti o che dobbiamo fare, più semplicemente abbiamo imparato a scegliere per noi,  a scegliere noi, quindi a scegliersi!

Con questo pensiero nel cuore e nella testa siamo scesi nella cripta dove abbiamo condiviso un momento più intimo. La luce soffusa, l’ambiente caldo e i nostri sguardi hanno contribuito a rendere magica quella parte della serata. Quella sera siamo arrivati dopo giornate diverse scandite dal ritmo della scuola, dello sport, dello studio… siamo arrivati senza aspettative perché il posto non lo conoscevamo ed è stata per noi una sorpresa uscire da lì rigenerati e con gli occhi che parlavano tutti della stessa cosa. Abbiamo capito che niente è “mai abbastanza” e carichi di questo spirito ci siamo promessi di avere sempre sete nella nostra vita!

Per non farci mancare niente e per fare più “nostra” questa esperienza vogliamo lanciare il nostro #ioScelgo con il quale vogliamo scandire tutti i nostri incontri futuri! Un doveroso e sincero grazie a Don Andrea e ai ragazzi della comunità.

 

La IV tappa Giovanissimi dell’UP Schio est